L’obiettivo? Ridurre l’impronta ambientale delle aziende del futuro.

‍Gli scienziati ci parlano in continuazione, specie negli ultimi tempi, di sostenibilità e di necessarie inversioni di rotta in ambito ecologico: una richiesta ragionevole e sensata che pone nuove regole e ci parla di nuovi obiettivi per salvaguardare l’ambiente ed il mondo in cui viviamo.

‍Proprio in ragione di questo, le aziende che accelerano il passo lungo i propri percorsi ecologici, sono in costante aumento. Le scelte per salvaguardare l’ambiente si spostano dall’acquisto di prodotti a basso impatto ambientale per i propri uffici, all’uso di materie prime ecosostenibili, oltre che agli investimenti sul futuro attraverso la realizzazione di spazi verdi e aree ecologiche all’interno delle proprie aziende.

‍Di certo, un fattore di sicuro interesse è rappresentato dall’impatto ecologico dell’impresa di pulizie della nostra azienda, che, specie in casi di lavoro su ampie metrature, deve farsi carico di un certo numero di variabili in grado di determinare l’impatto ambientale dell’azienda in cui opera.

Sostenibilità e trasparenza

‍L’impresa di pulizia che si occupa degli spazi di lavoro della nostra azienda, insomma, è un fattore chiave per abbassare l’impatto ambientale del nostro operato. Un’impresa di pulizia di qualità, infatti, deve saper garantire un guadagno anche in termini ecologici ed un ragguardevole risparmio dell’acqua, attraverso un uso consapevole delle risorse.

L’uso di prodotti a basso impatto ambientale, innanzitutto, si rivela fra gli elementi chiave in tal senso, favorendo un servizio a prova di ecologia: materiali riciclabili e risparmio energetico sono le parole chiave per una pulizia industriale di successo.

In settori tecnici specifici, come nei casi di cleaning in ambito farmaceutico, si richiede tutta una serie di attenzioni particolari, di natura scientifica e tecnica da non sottovalutare. Spazi di questo tipo devono anzi ricevere un’attenzione adeguata sia in termini di pulizia, che in termini ecologici.

Parliamo ad esempio del cleaning delle Clean Rooms in classe A, o della pulizia e sanificazione dei laboratori farmaceutici e dei reparti di produzione. In virtù dell’importanza di tali spazi di lavoro, l’impresa di pulizia deve ricorrere a materiali che non siano altamente tossici o nocivi per l’ambiente, anzi: l’uso di prodotti per le pulizie dal basso impatto ambientale, ad esempio, garantisce un servizio sicuro, ecologico ed efficiente in grado di mettere al riparo l’azienda, i lavoratori e l’ambiente.

Un’impresa di pulizia di qualità, insomma, capace di garantire servizi ecologici ed efficienti, rende il mondo un posto migliore in cui vivere ed è dunque una scelta da fare con cura.

PER IL TUO STABILIMENTO, SCEGLI L’ECCELLENZA:
CONTATTACI A POLISPLEND@POLISPLEND.IT PER INFORMAZIONI E PREVENTIVI.